Dopo migliaia di studi si è avuta la conferma che il principale fattore che provoca l’aumento di peso è l’eccesso di proteine nella dieta.

Mediamente mangiamo il 15-16% di calorie sotto forma di proteine.

Se stai verso il 20% ingrassi, se stai verso il 10-12% non ingrassi, punto.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità l’ideale è non superare l’8%.

proteine nella dieta dimagranteQuindi, se per la salute in generale è opportuno ridurre il consumo di proteine animali, ridurle comprendendo anche quelle vegetali, lo è anche per la dieta dimagrante.

Cosa succede quando la tua dieta è iperproteica, così come previsto da certe diete dimagranti?

La tua dieta è iperproteica quando consumi il 50% di calorie da proteine e costringi il corpo a bruciare proteine invece di bruciare zuccheri e grassi.

Ma il tuo corpo non gradisce bruciare proteine perchè così produce residui tossici, i quali avvelenano il centro dell’appetito a livello cerebrale.

Ecco allora che perdi appetito e quindi dimagrisci.

Il problema è che non riuscirai a mantenere una dieta iperproteica nel tempo e alla fine ti stancherai di mangiare sempre proteine, col risultato che ne ridurrai il consumo.

E proprio quelle proteine, una volta ridotte, ti faranno ingrassare di nuovo.

Ora, il vero buon consiglio è limitare il consumo di uova, formaggi, carne.

Ma anche fagioli, sebbene siano proteine vegetali che invece fanno bene all’organismo, vanno consumati in quantità moderate, ai fini della dieta dimagrante.

Altro cibo che fa ingrassare non è la pasta, ma il pane che mette in atto il meccanismo dell’aumento della glicemia, facendo in modo che il pancreas produca molta insulina.

A sua volta, l’insulina fa abbassare la glicemia provocando i sintomi da ipoglicemia e, cioè, aumenta il senso di fame.

E’ questo il motivo per cui, quando fai colazione al mattino con latte e biscotti ti senti energico, ma a metà mattina hai bisogno di uno spuntino: sei in ipoglicemia. È un circolo vizioso dove più zuccheri mangi e più hai fame…..e più ingrassi.

L’università di Harward ha stilato la classifica dei cibi più “ingrassanti”:

  • patatine fritte
  • patate
  • carni conservate (salumi) a pari merito con bevande zuccherate
  • carni rosse
  • cibi a base di farine raffinate (pane bianco, dolciumi, ecc.)

Ora, qual’è la domanda che dovrebbe agitarsi nella tua testolina?

Esatto!

Cosa aiuta a non ingrassare?

E’ ovvio che sono i cibi integrali, i cereali, i legumi e le verdure.

Poche noci e qualche mandorla possono aiutare a non ingrassare.

Anche lo yogurt, poiché è un alimento fermentato che aiuta l’intestino a mantenere la flora batterica, aiuta a non ingrassare.

Oggi mangiamo cibo sterile, mentre i microbi possono aiutarci a dimagrire o ad ingrassare a seconda della loro provenienza.

I microbi che ci sono nell’intestino di un vegetariano sono diversi dai microbi presenti nell’intestino di un carnivoro.

Concludendo, non devi per forza diventare vegetariano per dimagrire, basta che non dimentichi questa percentuale: 10-12% di proteine, meglio se 8%.

 

P.s.: non dimentico certo di citare la fonte che ho riassunto in questo articolo: https://www.youtube.com/watch?v=c00VpgvPW4s Dott. Franco Berrino

Per maggiori Informazioni

Vai alla pagina Facebook

proteine nella dieta dimagrante