Crusca, la fibra dietetica estratta: lascia perdere!

Sto sfatando un mito? Sto minando le fondamenta su cui poggia la tua conoscenza riguardo alla bontà delle fibre dietetiche come la crusca?

Dipende.

cruscaQuando, di fronte allo scaffale dei biscotti del supermercato, dopo attenta e sofferta valutazione se scegliere la confezione di quelli super goduriosi o deviare saggiamente sui biscotti “integrali alla crusca” scegli i secondi, beh….dì la verità, ti senti in pace con la coscienza e una persona migliore.

Dai, è così… sai di aver fatto “la cosa giusta”!!

Allora ti svelo una verità.

Le fibre dietetiche vengono estratte da qualunque tipo di vegetale integro allo scopo di aggiungerle ai muffin come a qualsiasi altro prodotto da forno, sotto forma di “crusca”.

Nell’immaginario comune questi prodotti finiti offrono benefici per la salute e ciò, spesso, viene anche dichiarato da chi li commercializza.

Ma la domanda è: che sia vero?

La risposta sta nel titolo di un articolo che ho scritto nel mio blog tempo addietro: “Alimenti completi ok, non le singole parti”.

La crusca, quando è estratta dalle piante allo stato naturale e messa a forza negli alimenti trasformati e frammentati come il pane e i cereali da colazione, non è d’aiuto.

Questi prodotti li riconosci, generalmente, perché sono di colore chiaro con puntini scuri (la crusca), mentre un prodotto veramente integrale è uniformemente scuro.

Benchè ci sia qualche prova della capacità degli integratori di crusca di ridurre gli indicatori di alcune malattie gravi, non esiste evidenza scientifica che a lungo termine si tratti di una valida opzione per prevenire o curare.

L’uso della crusca isolata dalle piante e inserita negli alimenti è più una questione di marketing che di salute.

Diversamente, i cibi “integrali” contengono fibre dietetiche “nelle loro forme complesse” e, proprio per questo, sono portatori di benefici alla salute.

Per esempio, i carboidrati integrali sono facilmente digeribili, inoltre permettono all’organismo di adattarsi a varie condizioni, dal bisogno di una rapida iniezione di energia ad un aiuto alla digestione, all’assimilazione di altre sostanze nutritive nell’intestino.

crusca

Fonte: “L’inganno delle diete low carb” di T.Colin Campbell e Howard Jacobson

 

Per maggiori informazioni

Vai alla pagina Facebook