Zafferano: sapevi che per ottenere un chilo di questa spezia ci vogliono non meno di 150.000 fiori da piantare, da raccogliere, cui togliere delicatamente gli stimmi, da essiccare e confezionare?

Tutto questo, a mano.

Così si spiega perché è le spezia più cara al mondo.

zafferanoEcco allora che il prezzo di vendita al consumatore può superare i 6.000 euro al chilo per quello iraniano e addirittura i 40.000 euro al chilo per quello francese.

Il che renderebbe questo alimento piuttosto impopolare, dal punto di vista economico, relegandolo a prodotto d’elìte.

Ma questo fa a pugni col concetto dominate della produzione industriale alimentare e della grande distribuzione, secondo il quale è imperativo abbassare i prezzi rispetto alla concorrenza (abbassando i costi!!).

Allora, un modo per rendere “accessibile” ai più questa preziosa spezia consiste nel venderlo intero, sotto forma di filamenti, ma…

…facendo passere per zafferano i petali di cartamo o di calendula, vagamente simili nel colore ocra che tende all’arancione, ma lontani nel gusto e nel potere colorante dall’originale.

Niente paura, il cartamo puoi tranquillamente comprarlo e utilizzarlo in cucina, ma pagandolo il giusto prezzo e, soprattutto, senza che ti sia fatto passare per altro.

Tuttavia, una variante più sofisticata di contraffazione consiste nel colorare il bianco dei filamenti di questa spezia.

Infatti i filamenti sono bianchi alla base, poi giallo chiaro, giallo che tende all’arancione e, infine, rossi all’estremità.

Sappi che solo la parte rossa dei filamenti, ricca di pigmenti e aromi, merita l’appellativo di zafferano.

Va da sé che se l’operazione è fatta con “professionalità” puoi rimanere ingannato, dato che niente assomiglia a un filamento di zafferano più di un altro filamento di zafferano.

Opportunamente colorato con coloranti “rigorosamente” artificiali.

Non sia mai!

Consiglio: a meno che non compri una marca conosciuta, evita quello in polvere.

 

Fonte: “Siete pazzi a mangiarlo” di Christophe Brusset.

Zafferano

Per maggiori informazioni

Vai alla pagina Facebook